Language Policy
NEW
To advertise here please contact
explore@museumwnf.net

Explore Monuments in Italy | Ariccia

Ponte Monumentale

Loading...

Ponte Monumentale

Description

A partire dagli inizi del secolo XIX, le insistenze delle magistrature locali e le esigenze poste dallo sviluppo economico, avevano indotto il governo dello Stato Pontificio a considerare la necessità di rendere più agevole e più veloce il tortuoso e accidentato tracciato dell'Appia. L'unica soluzione per rettificarne il percorso sembrò quella di costruire dei ponti che superassero il vallone di Ariccia, i due avvallamenti per giungere a Galloro ed infine il  vallone per superare l'erta della Catena e proseguire oltre il Colle Pardo verso Genzano.
 
Nel 1843 Gregorio XVI provvedeva a sopprimere con un ponte a sei arcate quest'ultimo dislivello, sostituito successivamente da un terrapieno ad arcata unica. Si studiò un nuovo tracciato dell'Appia pianeggiato con altri due ponti il Ponte San Rocco ed un altro minore, oltre al grande ponte da costruire sul vallone di Ariccia. L'impresa non si fermò con l'avvenuta morte del Papa nel 1846 e fu portata a termine dal suo successore Pio IX che affidò il progetto per il grande ponte all'architetto marchigiano Ireneo Aleandri, mentre l'esecuzione dei lavori fu affidata a Giuseppe Bertolini.

L'opera fu compiuta nel 1854 e rappresenta una delle più poderose realizzazioni di ingegneria del secolo XIX: impostato su tre ordini di archi, in eleganti forme neoclassiche di reminiscenza romana il ponte è alto 59 metri e lungo 312. Alle quattro teste del ponte vennero innalzate colonne di travertino per richiamare i miliari romani dell' Appia Antica. Pio IX in persona inaugurò solennemente il ponte aprendolo a tutti “i legni a ruote”.
Nel 1944 il ponte venne fatto saltare dall'esercito tedesco in ritirata per ostacolare l'avanzata delle truppe alleate e dopo due anni, su progetto di Carlo Cestelli Guidi e la consulenza architettonica di David Pacanowski, si diede inizio ai lavori di ricostruzione. Il ponte fu riaperto al traffico il 3 marzo del 1948. Il 18 gennaio 1967, per cause imprecisate, crollò l'undicesimo pilone; il 27 agosto dello stesso anno cedette anche il decimo pilone. La ricostruzione dei piloni è iniziata nel dicembre del 1967 e a distanza di circa un anno, il ponte poté tornare a svolgere la sua funzione.
 
Nel 1997 furono ricostruite le colonne di testa riutilizzando parzialmente materiali originari e l'ANAS, per scongiurare il verificarsi di suicidi, pose in opera delle reti di protezione in tensostruttura.


Prepared by

Museo Senza Frontiere, Saverio Capozzi, sulla base di materiale fornito da:
arch. Francesco Petrucci; © Museum With No Frontiers (MWNF).

Ponte Monumentale © Palazzo Chigi Ariccia
Itineraries


View All Description

Select another Country


Select a Territory
in Italy


Select another Location
in Italy
Select another Monument
in Ariccia



General Index of Historical Buildings
for Ariccia

The web service endpoint returned a "HTTP/1.1 403 Forbidden" response