Language Policy
NEW
To advertise here please contact
explore@museumwnf.net

Explore Monuments in Italy | Ariccia

Piazza di Corte

Loading...

Piazza di Corte

Description

Dopo una lunga decadenza economica e sociale, Ariccia fu completamente riprogettata da Gian Lorenzo Bernini su incarico di Alessandro VII Chigi (1655-1667).
 
Bernini tra il 1662 e il 1673, coadiuvato da Carlo Fontana, Mattia de Rossi, Luigi Bernini, Giovan Battista Contini, non si limitò alla costruzione del Palazzo Chigi, ma si occupò della riprogettazione del Parco Chigi, della viabilità cittadina, della rete infrastrutturale, della sistemazione del Complesso di San Nicola, del Santuario di Galloro, della costruzione della Porta Romana e progettò la Piazza di Corte che assurse alla dignità di sfarzosa e scenografica corte barocca
 
La spettacolare metamorfosi fu attuata con la costruzione del complesso della collegiata dell'Assunta con i due Casini laterali, degli “Stalloni” ex scuderie, delle due fontane a tazza e infine della Porta Napoletana. Il Palazzo Chigi con la frontistante Piazza di Corte costituisce ancora oggi uno dei più eccezionali ed unitari complessi architettonici del Barocco Romano.
 
La cronologia delle sistemazioni nella Piazza di Corte è molto ben documentata e precisa: dalla primavera del 1662 alla primavera del 1664 fu realizzata la Chiesa collegiata dell'Assunta. L'edificazione dei Casini posti simmetricamente sui due lati della Chiesa, Casino del Ministro e Casino del Governatore, fu portata avanti contemporaneamente alla collegiata e a ritmi elevati, perché oltre ad ospitare la famiglia degli alti funzionari preposti, dovevano ospitare gli ambienti per l'amministrazione della giustizia e le prigioni. I due edifici sono fronteggiati da un elegante porticato scandito in ordine binato gigante, di notevole originalità, ispirato ai portici michelangioleschi del Campidoglio e si collegano alla chiesa attraverso una teatrale esedra che cinge in abbraccio l'edificio nella parte retrostante.
 
Nel 1664 si procedette allo spianamento della piazza e alla sua sistemazione negli elementi di arredo con le due armoniose fontane a tazza poste in asse con le facciate dei Casini. Bernini mise in piano uno spazio scosceso, demolendo altri edifici e avvalendosi di cantinoni per sostenere la Piazza.
 
Nel 1665 si iniziò la ristrutturazione della fontana delle tre cannelle e i lavori per le scuderie, gli Stalloni.
 
L'ultimo cantiere posto in opera fu proprio il Palazzo Chigi e infine la Porta Napoletana consegnata nell'agosto del 1673 che costituì il principale accesso al paese fino alla costruzione ottocentesca del Ponte Monumentale. Dal piazzale adiacente la porta si gode una spettacolare panoramica su Vallericcia, sito dell'antica Aricia.
 
Nei pressi della Porta Napoletana sorge anche il Casino Stazi, che nell'Ottocento fu trasformato nella celebre Locanda Martorelli ed il settecentesco Palazzo Antonini con facciata inquadrata da lesene con capitelli ionici compressi, basamento bugnato liscio e un porticato trapezoidale a tre fornici che ospita la Fontana delle Tre Cannelle.


Prepared by

Museo Senza Frontiere, Saverio Capozzi, sulla base di materiale fornito da:
arch. Francesco Petrucci; © Museum With No Frontiers (MWNF).

Piazza di Corte, veduta dal Ponte Monumentale © Palazzo Chigi Ariccia
Itineraries


View All Description

Select another Country


Select a Territory
in Italy


Select another Location
in Italy
Select another Monument
in Ariccia



General Index of Historical Buildings
for Ariccia

The web service endpoint returned a "HTTP/1.1 403 Forbidden" response